campus-agricoltura

informazioni utili

Finanziamenti Volkswagen, come comprare a rate un’auto del brand tedesco

Il finanziamento giusto per la tua nuova auto Volkswagen può essere di tre tipi: Contovivo, Double life e la forma di acquisto di un qualsiasi modello in Leasing.

La formula Contovivo parte dalla soluzione classica di finanziamento a tasso fisso ma offre una serie di possibilità aggiuntive che rende l’offerta più dinamica e personalizzabile da parte del cliente. Quest’ultimo può decidere quanto sarà l’importo pagato in anticipo, e di conseguenza quanto invece finanziare rispetto al prezzo totale dell’auto. Il cliente ha anche la facoltà di decidere di quanto sarà la durata della restituzione, per cui può avere il controllo anche sull’importo che dovrà versare ogni mese fino all’estinzione del debito. Fino a qui le caratteristiche di Contovivo si sovrappongono a quelle di tutti i classici piani rateali proposti dalle finanziarie legate ai concessionari di auto.

In cosa differisce invece questa soluzione dalle altre? Una volta stipulato il contratto e di conseguenza aver stabilito quale sarà l’importo mensile da pagare, il cliente sarà libero di versare importi a suo piacimento, fermo restando l’importo minimo obbligatorio delineato dalla rata iniziale, in modo che il piano di finanziamento duri meno di quanto deciso al momento dell’accordo firmato.

Inoltre una parte del denaro versato verrà messo a disposizione dei clienti per eventuali acquisti futuri di una nuova Volkswagen. L’importo disponibile verrà segnalato al cliente con gli invii periodici che la finanziaria è tenuta a mandare al titolare del contratto con lo stato aggiornato del finanziamento. Questa soluzione è applicabile sia alle auto nuove che a quelle che il concessionario rivende di seconda mano.

La soluzione Double Life invece permette di optare per un finanziamento diviso in due periodi con caratteristiche diverse. Invece di pagare una rata costante per tutto il periodo di restituzione del prestito è possibile partire con un importo minimo e decidere che in un secondo momento cambino sia la rata mensile che i tassi d’interesse. Questa opzione è consigliabile per chi ha bisogno di partire con la restituzione di importi contenuti, magari perché ha già versato un anticipo sostanzioso e non vuole rischiare di arrivare al rosso in banca, per poi stabilizzarsi su un diverso importo in un secondo momento. La durata massima del finanziamento è di settantadue mesi, all’interno dei quali sarà divisibile il piano rate nelle due modalità. Per attivare questa soluzione è necessario addebitare gli importi tramite il versamento su conto corrente bancario.

Una terza soluzione, meno diffusa ma a volte molto conveniente, è la scelta del Leasing auto (se non sapete cos’è, leggete qui http://calcolorataleasing.com/calcolo-rata-leasing-auto/ ).

Se non volete preoccuparvi più di tanto della gestione e della manutenzione dell’auto potete optare per questa modalità, particolarmente adatta a chi ha bisogno di cambiare spesso l’auto (professionisti e aziende hanno anche il vantaggio di poter sfruttare le agevolazioni fiscali su questo tipo di transazioni). Potrete scegliere alla stipula l’ammontare dell’anticipo e il prezzo di riscatto dell’auto, cominciare a versare le rate e allo scadere del periodo che può arrivare fino a 24 mesi, decidere se riscattare il veicolo o cambiarlo. La soluzione leasing è utilizzabile sia per comprare un’auto usata che un veicolo nuovo.